esigenze da dentro · Liberazioni · Schizzi

Pic-nic

Avevi messo il cestino, al lato, quasi al di là dell’albero, la cosa  mi infastidì subito.      SOPPORTAI.  La tovaglia che avevi portato era quella classica da pic-nic. SOPPORTAI. Avevo disposto i tramezzini, l’insalata, e le uova al bacon in modo facilmente raggiungibile da entrambi i lati.  Avevi afferrato i contenitori del cibo come una scimmia affamata da tre giorni, per farmi intendere che eri entusiasta del cibo, già stavo vacillando, quando hai starnutito sulla spremuta ho semplicemente aspettato il momento opportuno per offrirti un fazzoletto premertelo sulla bocca e aspettare la tua incoscienza eri più sopportabile. Ohhhhhhhh

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...