Uncategorized

Il baco e le umani catene

Il baco edifica lui stesso la sua prigione per trasformarsi addirittura in un essere del tutto nuovo rispetto al precedente, diventa una farfalla un animale che sa volare, abile nei volteggi, pronto all’accoppiamento, che vive nei climi caldi i suoi colori il suo stile ci affascina e proviamo d’istinto per esse una simpatia, che ci accompagna per tutta la vita. Diversa invece la condizione umana, liberati dal grembo materno appena ricevuto le prime istruzioni già cominciamo a costruire la nostra prigione che si sviluppa senza soluzione di continuità per tutta la vita a volte lentamente a volte con scatti repentini, ci adattiamo a ogni situazione e non smettiamo mai di guardare al passato per scorgere imprecisioni e per evitare di commettere gli stessi errori,  e dunque pronti a risbagliare per il solo fatto che riusciamo a ragionare e a non agire per istinto, e quindi per questo noi non sappiamo volare.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...